I dettagli unici dello stile

1948

A Firenze un hotel situato in una strada medioevale vicino alle antiche mura quattrocentesche ha rinnovato le camere con lo stile unico di Cafissi

La sobrietà delle forme e l’armonia delle linee che proponiamo da sempre, grazie allo stile inconfondibile che ci contraddistingue, si ritrovano anche n questo arredamento dell’Hotel Porta Faenza, a un passo dalla Stazione S. M.Novella.

Un progetto portato avanti con grande rigore e dedizione associato a una scelta cromatica sapiente e delicata ha fatto rivivere ai locali un nuovo splendore. Tutto è perfettamente equilibrato.

Le finiture delle camere sono nelle sfumature dell’avorio arricchite da raffinati decori o eleganti imbottiture. Le testate dei letti in oro diventalo protagonisti dell’ambiente con grazia leggera.

Notti rinascimentali

1948

Da poco terminato il nuovo look dell’Hotel Bernini Palace. Dopo la sale comuni ora anche le camere hanno una nuova vita

Il piacere di soggiornare in un luogo rinascimentale, lussuoso, si unisce alla bellezza e al comfort, elementi di fondamentale importanza quando la città si chiama Firenze, la culla dell’arte. Uno dei luoghi più famosi al mondo e più amati.

In questa cornice di sogno, noi di Cafissi, ci viviamo e lavoriamo da oltre settant’anni. Le nostre collezioni sono frutto di un lavoro costante sempre unito a una ricerca sul territorio degli elementi e decori caratteristici che rappresentano l’arte fiorentina. Una ricchezza che ci portiamo in eredità da secoli di cultura

Anche nella realizzazione delle camere dell’Hotel Bernini Palace emerge la nostra idea di classicità, delle forme armoniose, dei dettagli unici e delle finiture lavorate con lo stesso processo dei maestri del passato.

Ecobonus mobili 2020

1948

La federmobili ha annunciato le novità in fatto di bonus per questo nuovo anno

La manova di bilancio 2020 ha previsto una serie di misure legate alla casa, in particolare confermando per un altro anno il bonus mobili ed elettrodomestici, l’ecobonus e il bonus ristrutturazioni.
Viene inoltre fortemente ridimensionato il meccanismo dello sconto in fattura limitandone l’utilizzo e l’ambito di l’applicazione.

BONUS MOBILI PROROGATO FINO AL 31 DICEMBRE 2020

Prorogato al 31 dicembre 2020 il bonus mobili ed elettrodomestici: la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.
A prescindere dall’entità delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, l’importo massimo di spesa detraibile per i mobili e gli elettrodomestici è di 10mila euro, IVA compresa, e la quota detraibile è pari al 50% della spesa sostenuta.
Restano invariate tutte la caratteristiche e le modalità del bonus, a cui si potrà accedere a fronte di lavori di ristrutturazione avviati a partire dal 1 gennaio 2019.

ECOBONUS FINO AL 31 DICEMBRE 2020

La detrazione fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici è prorogata per tutto il 2020. Incentivati con un bonus del 65% gli interventi di riqualificazione energetica globale, i lavori sull’involucro, l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione in classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria, l’acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione degli impianti esistenti.
Per le parti comuni di edifici condominiali, i lavori che interessano almeno il 25% dell’involucro otterranno la detrazione del 70%, che sale al 75% se con l’intervento di miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva si consegue almeno la qualità media di cui al DM 26 giugno 2015. In questo caso, le agevolazioni scadono infatti il 31 dicembre 2021.
In tutti i casi, il rimborso della detrazione avverrà in dieci rate annuali di pari importo.

BONUS RISTRUTTURAZIONI PER LAVORI FINO AL 31 DICEMBRE 2020

Confermato per un ulteriore anno anche il bonus ristrutturazioni. Si continuerà a detrarre dall’Irpef il 50% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2020, con un limite massimo di 96mila euro per unità immobiliare, per la riqualificazione edilizia delle abitazioni e delle parti comuni degli edifici condominiali. La detrazione sarà ripartita in dieci quote annuali.
L’agevolazione riguarda gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, nonché i lavori su immobili danneggiati da calamità, l’acquisto e costruzione di box e posti auto, l’eliminazione delle barriere architettoniche, la prevenzione degli illeciti, la cablatura e riduzione dell’inquinamento acustico, gli interventi per il risparmio energetico, l’adozione di misure antisismiche, la bonifica dall’amianto, la messa in sicurezza contro gli infortuni domestici.

FORTE LIMITAZIONE DELLO SCONTO IN FATTURA (ART. 10 DECRETO CRESCITA)

Lo sconto immediato in fattura viene mantenuto solo per le ristrutturazioni importanti di primo livello, di importo superiore a 200mila euro, realizzate sulle parti comuni dei condomìni. In base al DM 26 giugno 2015 sul calcolo delle prestazioni energetiche e i requisiti minimi degli edifici, si tratta degli interventi che, oltre a interessare l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 50% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, comprendono la ristrutturazione dell’impianto termico per il servizio di climatizzazione invernale e/o estiva asservito all’intero edificio.

Felici e dolci auguri

1948

Tra qualche giorno un anno si aggiungerà alla nostra storia, accompagnato da novità e tante nuove idee

Come trovare le parole giuste e originali per fare gli auguri a tutti i nostri amici e clienti? Come ringraziarli nel sostenerci e di partecipare con le loro richieste ai nostri progetti? Come raccontare tutto ciò che abbiamo fatto e come siamo cresciuti grazie allo sforzo di tutti?

Abbiamo scelto un semplice augurio per dirvi grazie, sperando in una complice e rinnovata collaborazione per il prossimo anno perché pensiamo che quello che ci unisce siano la qualità e la solidità dei nostri rapporti e la voglia di esserci ancora a lungo. Auguri!

L’albero di Natale dell’Hotel Bernini Palace a Firenze

SIA Hospitality Design 2019

1948

Confermata ancora una volta la nostra presenza all’unica fiera italiana dedicata all’hospitality

Eccoci al consueto happening annuale a Rimini al SIA Hospitality. Per noi questa è una grande occasione per presentare le novità e le ultime creazioni realizzate.

In questa edizione, all’interno del nostro stand, in una versione completamente rinnovata, insieme al bancone reception, personalizzato, uno dei pezzi più particolari da noi realizzati, sono presenti tre proposte di ambienti notte.

Le camere vogliono rappresentare 3 tipologie di arredo diverse che suggeriscono una varietà di soluzioni in grado di soddisfare le esigenze di ogni gusto. Tutta la nostra collezione è di alto livello qualitativo sia per la qualità dei materiali sia per la ricerca estetica, improntata al classico.

L’evento si è aperto con le parole augurali di Lorenza Bonaccorsi sottosegretaria di Stato ai beni e Attività Culturali con delega al Turismo: “Lo spirito con cui dobbiamo lavorare e lavoreremo è quello del fare sistema . Dobbiamo avere sempre più consapevolezza che il turismo è una delle grandi industrie del Paese, lavorare per qualificare l’offerta dell’ospitalità e spingere sul binomio turismo e cultura che ci fa grandissimi nel mondo“.

Per noi è sempre un grande piacere partecipare a questa importante esposizione all’avanguardia, densa di pubblico e di suggerimenti per una visione futura dell’hospitality.

Hotel Bernini Palace. L’unione di due storie leggendarie

1948

Il lusso esclusivo del Bernini Palace incontra la sapienza antica e la lunga storia delle creazioni Cafissi

Due sfere delle attività fiorentine storiche si uniscono in questo progetto comune. Hotel Bernini Palace e Cafissi 1948. Due realtà legate da una lunga storia di successo, un legame forte con la città e sempre alla ricerca di qualità e perfezione.

Per questo lussuoso hotel 5 stelle di Firenze, posizionato in un Palazzo del XV secolo, dietro a Piazza della Signoria e alla Galleria degli Uffizi abbiamo progettato un ambiente in perfetta armonia con la classicità degli ambienti e del nostro modo di arredare influenzato dalla tipica arte fiorentina.

La realizzazione dei nuovi arredi sarà distribuita fra questo anno e il prossimo. Adesso abbiamo appena ultimato la sistemazione della hall, del bar e degli spazi comuni. Per noi è una grande soddisfazione e motivo di orgoglio.

Sia Guest 2018

1948

As it is now an annual tradition, we are present at the showcase Made in Italy of hospitality and contract, environments and spaces for hotels, Sia Guest 2018.

With the motto of “Business, Design, Inspiration, Innovation, Training”, this edition was also opened where exhibitors are increasingly selected and strongly encouraged by the participation of a heterogeneous public composed of general managers, hotel owners, chain decision makers international and accommodation facilities and designers, looking for solutions and ideas for their business.

In line with current tastes and trends, our proposals are also refined and precious. Our exhibition space is represented by furniture in light colors combined with the richness of gold details or the fresh elegance of silver. The only note of color livens up the walls with warm shades.

CAFISSI 1948

Via Livorno 8/5

50142 Firenze

Tel. +39 055 73 27 273

info@cafissi1948.com

© 2019 Cafissi 1948. All rights reserved. P IVA 04407950486